Bottega

La storia

L’origine di Giosa trova le proprie radici nella storia della famiglia Santamaria, quando il padre Santo ha aperto un piccolo laboratorio di pelletteria nella Milano degli anni Cinquanta. Giorgio Santamaria ha trascorso la sua infanzia respirando questo mondo artigianale e lo ha reso proprio scoprendo e imparando le capacità e i segreti del padre. Da qui nasce il progetto Giosa, lanciato nel 2004, che vuole offrire ai propri clienti la possibilità di acquistare un’ampia gamma di accessori esclusivamente in coccodrillo.

il coccodrillo

Da sempre la pelle di coccodrillo rappresenta la vera icona del lusso. La sua commercializzazione e utilizzo risalgono già agli inizi del XIX secolo e oggigiorno è considerata la più nobile di tutte le pelli. Questa sua superiorità deriva dall’essere un materiale gradevole, gratificante e di grande prestigio, che riescono ad esaltare l’esclusività e la classe delle creazioni realizzate. Con la pelle di coccodrillo, le lavorazioni portano all’estremo il culto della vanità, del lusso e dell’eleganza.

artigianalità

Le mani degli artigiani e il loro saper fare sono il grande dono che Giosa custodisce all’interno della sua bottega. Il mestiere dell’artigiano non si può insegnare, si deve rubare con anni di affiancamento e il desiderio deve nascere dal cuore. Sono l’amore e la dedizione che ogni artigiano mostra nel suo lavoro a donare la certezza che ogni creazione è un pezzo unico.

riconoscimenti

Negli ultimi 10 anni il sapiente lavoro artigianale di Giosa Milano ha ottenuto diversi premi e riconoscimenti dalla fondazione Cologni e dall’Osservatorio dei Mestieri d’Arte, oltre ad essere stato inserito in numerose pubblicazioni di settore.